Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Leggi l'informativa.
Proseguendo la navigazione del sito si accetta il nostro uso dei cookie.

Facebook


Catalogo estate 2018

Visualizza il catalogo


Viaggi di istruzione

Visualizza il catalogo


Area Riservata Agenzie di Viaggi

  Tunisia


 IL CLIMA

 DOCUMENTI PER L'ESPATRIO

 ORA

 LINGUA

 VALUTA

 TELEFONO

 VOLTAGGIO

 CUCINA

 SHOPPING

 DA NON PERDERE

 INFO UTILI

La Tunisia, sebbene si trovi a poca distanza dall’ Italia, è un Paese che colpisce molto per la sua atmosfera esotica. Presenta un fascino sorprendente e in pochi spazi offre una grande varietà di scenari: villaggi berberi scavati nelle montagne, palmeti, giardini fioriti, oasi, zone desertiche, spiagge dal mare blu intenso.
La ricchezza del suo patrimonio culturale millenario e prestigioso lascia testimonianza nei resti di antichi mosaici, ceramiche, bronzi, architetture termali e porti punici. Le attrattive della Tunisia sono numerose, dalle oasi ai bordi del deserto raggiungibili con escursioni a dorso di cammello all’emozione dei rally sahariani, dal relax della talassoterapia al piacere del golf, dalle immersioni subacquee al windsurf. Ed ancora, una grande tradizione gastronomica e l’accoglienza calorosa della popolazione..

 IL CLIMA

Sulla fascia costiera il clima è di tipo mediterraneo, con estati secche ed inverni umidi, mentre quelle a sud godono di un clima sub-sahariano e hanno inverni più miti. Nelle regioni interne le estati sono molto calde e gli inverni abbastanza freddi. La Tunisia è esposta anche al Checili, vento di origine sahariana, caldo e secco, ed i mesi più indicati per visitare il paese vanno da marzo a luglio e da settembre novembre.

 DOCUMENTI PER L'ESPATRIO

Acquistando un pacchetto turistico è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio, mentre per il trasporto del veicolo è necessario che il proprietario/ conducente sia in possesso del passaporto. Per i minori di 15 anni è richiesto il passaporto o la foto autenticata con autorizzazione all’espatrio da parte della questura. In presenza di casi particolari è opportuno verificare prima della partenza la documentazione richiesta presso le autorità competenti.

 ORA

La Tunisia ha la stessa ora dell’Italia, eccetto -1h quando in Italia vige l’ora legale.

 LINGUA

La lingua ufficiale è l’arabo, ma la maggior parte della popolazione parla correntemente il francese. Nelle zone turistiche si parlano anche l’ italiano, l’inglese e il tedesco.

 VALUTA

La moneta nazionale è il Dinaro Tunisino che equivale a circa € 0,55 ed è vietato importarlo ed esportarlo. Le operazioni di cambio devono essere effettuate presso le banche e gli hotel autorizzati. Si consiglia di cambiare piccole somme per volta. Sono accettate le principali carte di credito.

 TELEFONO

Per chiamare dall’Italia in Tunisia è sufficiente comporre lo 00216 seguito dal numero senza lo 0, mentre per telefonare dalla Tunisia in Italia basta comporre lo 0039 seguito dal numero desiderato. E’ attiva la rete GSM/GPRS.

 VOLTAGGIO

La corrente elettrica viene erogata a 220v.

 CUCINA

La cucina tunisina è un misto di cucine europee, orientali e delle tradizioni culinarie dei popoli del deserto. Il largo uso di spezie deriva dalle vicine nazioni affacciate sul Mediterraneo e dalle molte civiltà che hanno dominato il territorio tunisino : i Fenici, i Romani, gli Arabi, i Turchi, i Francesi e i Berberi nativi.
Da questi ultimi deriva la tradizione del Tagine, casseruola conica che definisce anche il cibo cucinato con questo utensile. La cucina tunisina a differenza di altre cucine nord-africane è molto speziata e piccante, ricca di profumi e sapori invitanti come l’anice, la menta e il cumino, offre un’ampia scelta di piatti colorati e saporiti come il couscous, pietanza nazionale che accompagna ogni piatto, insieme alla carne d’agnello che è altrettanto diffusa. Tipico è anche il brick, un triangolo di pasta sottilissima, fritto con ripieno di erbe, oppure farcito con tonno e uova. Il tè aromatico alla menta ed il caffé generalmente accompagnano con una nota forte le prelibatezze locali, tra le quali non vanno dimenticati i dolcissimi datteri, frutti squisiti che sono alla base anche di due famose bevande alcoliche: il tiberine ed il boukha.
Particolarmente unico ed originale è il laghi, linfa di palma estratta direttamente dalla pianta goccia a goccia, acidula, leggermente alcolica e digestiva.

 SHOPPING

L’artigianato riveste un ruolo importante nello shopping tunisino. Si possono trovare tappeti di lana lavorati a mano, abiti ricamati in cotone e seta, oggetti in cuoio, in ottone e rame, monili in argento e filigrana, pietre dure, vasellame in terracotta, oggetti in rame e ottone, soprammobili e utensili in legno lavorato, oli essenziali in piccole boccettine di vetro soffiato decorate. Caratteristiche le rose del deserto, soprattutto al sud. Molto forniti i mercatini che di solito si trovano nella città vecchia.

 DA NON PERDERE

  • Cartagine, luogo di grande interesse storico archeologico dove si possono visitare le rovine romane e i resti dei porti punici.
  • Kairouan, città santa dove si trova la Grande Moschea, rinomata per la sua eccezionale produzione di tappeti.
  • "Yasmine Hammamet Festival" (luglio), che riunisce nomi noti del blues e del jazz internazionale.
  • "International Festival of Carthage" (Tunisi, 15 luglio-15 agosto). Concerti e rappresentazioni tradizionali e internazionali nei teatri romani di Cartagine e Dougga.
  • "International Festival of Hammamet" (Hammamet, 01 luglio-31 agosto), con performance di artisti locali e internazionali ed un ricco programma di musica e danze.
  • "Medina Festival" (Hammamet, 01 settembre - 29 settembre), ha luogo durante il ramadan ed è splendida rappresentazione della cultura tunisina.

Agenzia di Pubblicità At&Acme